cyberpunk

Terre di Confine: Speciale Cyberpunk

Da tempo non si vedevano sulle riviste online uno speciale dedicato al Cyberpunk. Se escludiamo NeXT (che ha dedicato l'ultimo numero all'Accademia dei Sogni), ricordo il saggio di Melania Gatto scaricabile dallo storico sito Arpnet e lo speciale Alpha Log di Alpha Quadrant del 2002.

Tramite Cyberpunk2020 ho conosciuto ieri Terre di Confine, che cura una e-zine su Fantasy/Fantascienza. L'ultimo numero uscito, il quarto, è dedicato proprio al Cyberpunk, in tutte le forme. Caratterizzato da un editing molto curato, questo numero di Terre di Confine tratterà scrittori (Rucker, Gibson, Swanwick e Vietti), cinema e anime (eXistenZ, Blade Runner, Akira, Ghost in the Shell e Johnny Mnemonic) e la domanda che molti in questi ultimi dieci anni molti si sono chiesti: "ma il cyberpunk è morto?".

Non potete perdervi questo numero.
http://www.crepuscolo.it/fantasystory/page.php





Ergo Proxy : Anime Sci-fi - ci sorprenderà?

Ergo Proxy. Anime fantascientifico. Screenshot 01
j0k3r segnala sul forum di questo nuovo anime che tratta cyborg e città cyberpunk. Chi ha visto la prima puntata nota qualche somiglianza col noir e somiglianze con Ghost In The Shell e Matrix. A giudicare dai pochissimi screenshot che ho trovato il disegno sembra buono, ma ho visto troppo poco per dirlo.


Trama: (da AnimeMania Blog)

Ergo Proxy. Anime fantascientifico. Screenshot 02
dome-city (città cupola) di Romudo è un utopia, un paradiso dove uomini (Cittadini) e androidi (Autoreiv) convivono in perfetta armonia.
Questo è un paradiso che non richiede emozioni, un inutile zavorra che rende difficile la regolamentazione degli abitanti da parte degli Entourage, gli Autoreiv pr
eposti al controllo e al supporto dei Cittadini riconosciuti di Romudo. Ciò permette di vivere in un ambiente "perfetto" dove la criminalità sembra sia un concetto inesistente... almeno finché un giorno la popolazione della città viene sconvolta da una serie di efferati omicidi.

Il caso viene affidato a Lil Meyer, ispettrice del Citizen Information Bureau of Investigation (CIB) che nonostante la giovane età è mossa da grandi ambizioni.
Gli omicidi seriali non sono però l'unico problema di Romudo: un misterioso virus informatico conosciuto sotto il nome di Cogito ha cominciato a diffondersi tra gli Autoreiv permettendo loro di sviluppare "emozioni" e minando profondamente la base su cui l'ordinamento della città si regge.
Come se questo non bastasse un mostro dormiente, il PROXY, da tempo rinchiuso in un laboratorio nelle profondità di Romudo, si è improvvisamente ridestato per svanire davanti agli occhi dei ricercatori esterrefatti. Ma il fatto viene ovviamente celato all'opinione pubblica e la popolazione di Romudo continua a ignorarne l'esistenza... salvo Lil, che pur essendo anche lei all'oscuro di tutto, ben presto riceve la visità della spaventosa entità...

Nella colonna sonora di Ergo Proxy spicca Paranoid Android dei Radiohead. La prima puntata è subbata dagli Shinsen.

Link a caso su Ergo Proxy:

http://www.lodossmagazine.net/modules.php?name=News&file=article&sid=2929
http://www.ergoproxy.com/
http://www.shinsen-subs.org/

NeXT 4, Radio Libera NeXT.

Spolverate i jack craniali, inumidite la spina d’innesto, avviate la connessione e sfrecciate nel tessuto connettivo della realtà: è uscito il quarto numero di NeXT.

Verrà presentato all'Italcon 32 il 4° numero di NeXT il 24 Marzo, rivista connettivista curata da Pykmil, X e Zoon. Tema principale dell'iterazione Philip K. Dick e la definizione del concetto di realtà.

X (se ha tempo) ci potrà forse dare notizie più particolareggiate.

NeXT può essere richiesto al prezzo di 3 euro più le spese di spedizione al consueto indirizzo di posta elettronica: next@domist.net. Per informazioni sugli abbonamenti e gli arretrati è possibile fare riferimento allo stesso indirizzo.

Sito web:  http://www.domist.net/next/

Link alla notizia su Fantascienza.com.

La chiave della peste : Padania 2030.

la chiave della peste mascagni
Romanzo italiano di chiara ispirazione Gibsoniana: Guido Mascagni, La chiave della peste. Alberto Perdisa Editore, collana Bologna città del giallo, pag. 370, euro 10,00.

Dalla quarta di copertina: Nella futuribile e multietnica pianura padana del 2030 un omicidio apparentemente come tanti, troppo facilmente etichettabile come resa dei conti tra la Milizia e la microcriminalità di tossici o borsaioli, segna l'inizio di questo giallo che vede come protagonista il professor Ulisse Evangelisti. Un CD, l'incontro di Evangelisti con una sua ex-allieva, il ritrovamento di un enigmatico messaggio registrato sul compact disk e chiamato Peste... Sono indizi di un romanzo che si dipana in un futuro possibile, in un crescendo di situazioni che vedono mischiarsi la peste di manzoniana memoria, un passato fatto di codici e frasi latine e un futuro popolato da hacker informatici.

Un tassello che va a popolare la scarsa letteratura di fantascienza made in italy.
notizia originale:
http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/7546/
Syndicate content