EraCyberpunk - La comunità italiana del cyberpunk nel nuovo millennio. Discussioni, forum, blog, video, radio.

Torna Bruce Sterling!

Esce in aprile negli USA la nuova antologia di racconti del grande ex-ideologo Cyberpunk. Il titolo è Visionary in Residence, e affronterà argomenti diversissimi tra loro: ammette il debito tecnologico verso i motori di ricerca e spazia dalla letteratura scientifica, a quella che prende spunto dall'architettura. IN merito alle opere presenti nell'antologia Sterling ha poi aggiunto: “Ognuna di queste storie usa modelli fantascientifici. Sono immaginativi, estrapolativi e affrontano argomenti legati alla tecnologia e alla società. Ma i risultati sono tutt’altro che ortodossi: trattano di architettura, design industriale e storia. Mi piacciono particolarmente i tre brevi racconti indirizzati direttamente a un pubblico di scienziati”.

da: http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/7404/

Anime Cyberpunk al fantafilm

In ritardo (purtroppo) segnalo l'iniziativa cyberpunk al Fantafilm:

Nel 2131 la Terra è un susseguirsi desolato di ruderi e macerie: vestigia di città, grattacieli e monumenti ridotti in rovina. La colpa è dell’uomo che, in un susseguirsi di guerre ha spazzato via intere nazioni e civiltà. Agli spettatori è dato di sapere solo che non è stata un conflitto nucleare, ma una guerra generalizzata in tutto il globo che non ha però visto alcun vincitore. Alcuni combattono ancora, senza sapere che la guerra è ormai terminata, e tra questi pochi sopravvissuti troviamo il soldato Deunan Knute, una giovane donna dalle incredibili capacità.

Questa la premessa di Appleseed (2004) di Shinji Aramaki, film protagonista dell'undicesimo appuntamento di Fantafilm, il cineforum dedicato al cinema fantastico a cura del club USS Leonardo. Secondo tentativo, dopo il deludente film del 1988, di trasposizione cinematografica dell'omonimo fumetto di Masamune Shirow, autore di Ghost in the Shell. Il film verrà proiettato in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Il film continua il ciclo "Lezioni di sopravvivenza", che seguirà con L’ultimo uomo sulla Terra di Ubaldo Ragona e Mattatoio 5 di George Roy Hill.

Il programma completo è disponibile all'indirizzo www.ussleonardo.net/events/cineforum.html.

L'appuntamento è per lunedì 13 febbraio presso l'Arci Corvetto in via Oglio, 21 (MM 3 fermata Brenta), ore 21:00. Ingresso libero, con tessera annuale ARCI (acquistabile in loco). Servizio bar e cucina.


da:http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/7430/

Su Torrent è disponibile Appleseed 2004.

Ray Bradbury: Los Angeles ha bisogno di una monorotaia

Tags: Notizie
Monorotaia 1969 Ray Bradbury si è espresso sul LA Times e ha consigliato di costruire una monorotaia a LA prima che il traffico divenga totalmente ingestibile. Sempre Bradbury critiche le metropolitane perchè troppo costose e ideali solo per climi freddi come Toronto e per LA converrebbe una monorotaia alla luce del sole.

Buone Feste, Cyberpunks.

Buon Natale? No, semplicemente Buone Feste, Cyberpunk. Se ne avete la possibilità fatevi un neuro-impianto così da potenziare la differenza di potenziale dei vostri assoni preferiti.

Il sito, come forse avrete notato è in vacanza già da un pò. Volevo solo ricordarvi che ci sono ancora e forse, un giorno ritornerò a scrivere.

Cyberpunk.

cyberpunk: /si:´ber·puhnk/, n.,adj.

[orig. by SF writer Bruce Bethke and/or editor Gardner Dozois] A subgenre of SF launched in 1982 by William Gibson's epoch-making novelNeuromancer (though its roots go back through Vernor Vinge's True Names (see the Bibliography in Appendix C) to John Brunner's 1975 novel The Shockwave Rider). Gibson's near-total ignorance of computers and the present-day hacker culture enabled him to speculate about the role of computers and hackers in the future in ways hackers have since found both irritatingly naïve and tremendously stimulating. Gibson's work was widely imitated, in particular by the short-lived but innovativeMax Headroom TV series. See cyberspace, ice, jack in, go flatline.

Since 1990 or so, popular culture has included a movement or fashion trend that calls itself ‘cyberpunk’, associated especially with the rave/techno subculture. Hackers have mixed feelings about this. On the one hand, self-described cyberpunks too often seem to be shallow trendoids in black leather who have substituted enthusiastic blathering about technology for actually learning anddoing it. Attitude is no substitute for competence. On the other hand, at least cyberpunks are excited about the right things and properly respectful of hacking talent in those who have it. The general consensus is to tolerate them politely in hopes that they'll attract people who grow into being true hackers.

da: http://catb.org/~esr/jargon/html/C/cyberpunk.html

Cyberpunk (a portmanteau of cybernetics and punk) is a genre of science fiction that focuses on computers or information technology, usually coupled with some degree of breakdown in social order. The plot of cyberpunk writing often centers on a conflict among hackers, artificial intelligences, and mega corporations, tending to be set within a near-future dystopian Earth, rather than the "outer space" locales prevalent at the time of cyberpunk's inception. Much of the genre's "atmosphere" echoes film noir, and written works in the genre often use techniques from detective fiction.

While this gritty, hard-hitting style was hailed as revolutionary during cyberpunk's early days, later observers concluded that in terms of literature, most cyberpunk narrative techniques were less innovative than those of the New Wave, twenty years earlier. Primary exponents of the cyberpunk field include William Gibson, Bruce Sterling, John Shirley and Rudy Rucker. The term became widespread in the 1980s and remains current today.

During the early- and mid-1980s, cyberpunk became a fashionable topic in academic circles, where it began to be the subject of postmodernist investigation. During the same period, the genre penetrated Hollywood and helped propel cyberpunk as one of staples of science fiction. Many popular, high-grossing films such as Blade Runner and the Matrix trilogy can be seen as prominent developments of the genre's visual styles and themes. Computer games, board games and role playing games often feature storylines that are heavily influenced by cyberpunk writing and movies. Beginning in the early 1990s, trends in fashion and music were labeled as cyberpunk.

As a wider variety of writers began to work with cyberpunk concepts, new sub-genres emerged, such as steampunk, biopunk and cyberprep, each of which focuses on technology and its societal effects in a different way. In addition, some people say that works such as Neal Stephenson's Snow Crash define a postcyberpunk category, though whether this category is distinct may be only a matter of definition.

da: http://en.wikipedia.org/wiki/Cyberpunk
Rilasciato sotto Licenza GFDL - GNU Free Documentation License (see Copyrights for details).

Il Cyberpunk è una corrente letteraria e artistica nata nella prima metà degli anni '80, prevalentemente nell'ambito della fantascienza.

I fondatori vengono comunemente considerati William Gibson, per i racconti e romanzi fortemente innovativi e caratteristici dal punto di vista stilistico e delle tematiche, e Bruce Sterling, per averne scritto il manifesto poetico-politico Manifesto della nuova fantascienza. Bruce Sterling ha definito il cyberpunk come "l'integrazione del mondo high tech e della cultura pop, specialmente nel suo aspetto underground".

da: http://it.wikipedia.org/wiki/Cyberpunk
A cui ho partecipato anch'io.
Rilasciato sotto Licenza GFDL - GNU Free Documentation License (see Copyrights for details).


Rubber Johnny - L'ultimo video di Chris Cunningham

Rubber Johnny di Chris Cunningham
Chris Cunningham, il regista che avrebbe dovuto girare Neuromante di William Gibson esce con un video fortemente tsukamotiano, indecente, come è stato definito dallo stampatore.
Una serie di scene ritraggono un bambino (?) deforme che emette versi, si contorce disumanamente, si alza dalla sua sedia a rotelle per spiaccicarsi sulla telecamera e poi ricomporsi (a passo uno). L'unico spettatore, in questa stanza buia illuminata da due piccoli neon ad infrarossi, è un cane, con gli occhi luminescenti (a causa del neon). Il video è accompagnato dalla musica del noto compositore elettronico Aphex Twin.

Buona visione:
http://www.wimp.com/rubberjohnny/
o chi vuole scaricarlo da eMule: (ed2k - download)

Consiglio anche questo:
Work of Director

da free.it.enkey

Tolto l'alien di Gruyères perchè creava incubi ai residenti.

H.R. Giger, noto artista svizzero, aveva posto una statua dell'Alien davanti al suo museo a Gruyères, così da attirare più visitatori. Divenne in poco tempo l'oggetto più fotografato della cittadina, gettando ombra sui monumenti storici. Il sindaco, sollecitato dai residenti, impauriti dalla statua, ha deciso di farlo togliere. La sua spiegazione è che pur essendo Giger un artista di fama internazione e di indubbia capacità, non è adatto a tutti i gusti.
Eheh....povero Giger!

La notizia originale su swissinfo.
il video che tratta la controversia sull'impatto delle opere di Giger sulla cittadina medioevale.

Steambot Chronicles : il ritorno dello Steampunk!

Steambot Chronicles è un originale RPG sviluppato da Irem e pubblicato da Atlus, ambientato in un universo pervaso da un particolare stile steampunk.
Il protagonista è Vanilla Beans, che all'inizio del gioco si ritrova steso su una spiaggia sconosciuta, senza ricordare niente degli eventi che l'hanno condotto lì. Ben presto, farà la conoscenza di Connie, una ragazza che abita nelle vicinanze, della sua band (i Garland Globetrotters) e della città in cui è misteriosamente finito: Nefroburg.
La caratteristica principale di Steambot Chronicles è la struttura di gioco "sandbox", che consente uno sviluppo assolutamente non lineare della storia. Al contrario dei normali JRPG, che consentono scarse divagazioni su una trama ben strutturata e piuttosto lineare, questo nuovo titolo Atlus promette di consentire al giocatore una libertà mai vista prima, potendo scegliere quali compagni affiancare nell'avventura e quali individui combattere, scegliendo cosa fare nella vita fra diversi tipi di lavoro, imparando a suonare uno strumento musicale e addirittura guadagnare soldi facendo il musicista di strada!
Il tutto ambientato in un mondo dove la tecnologia (una tecnologia meccanica, fatta di ingranaggi e vapore) ha invaso le strade delle città e dove il principale mezzo di locomozione e lavoro (nonchè da combattimento) è una sorta di pesante esoscheletro bipede di metallo chiamato Trotmobile, che svolgerà un ruolo di primaria importanza anche nell'avventura di Vanilla Beans.
Steambot Chronicles è in arrivo nella primavera del 2006

http://www.multiplayer.it/notizia.php?id=39799

Dopo il tiepido successo di Steamboy, una software house tenta di riportare agli allora un genere che deve molto al cyberpunk. Peccato sia solo per Playstation 2.

Zipper manga

Hello everyone, my name is Made in DNA. I am the creator/writer of ZIPPER, a PSP-optimized manga (with far future/cyberpunk overtones and tech). While it is a shameless plug, I hope that if interested that you might take a peek at the work-blog. Currently there is a contest running, and anyone who enters has a chance at a free copy of the manga!

I hope you'll take the time to check it out.

Yours respectfully,
Made in DNA

http://zipper-manga.blogspot.com

Eccon un nuovo manga cyberpunk per PSP. Vedremo cosa ne uscirà.

tra l'altro...oggi su punto-informatico leggo che James Reid, noto cinefilo, paragona i grandi muliplex in grottesche "balere cyberpunk dove gli spettatori vengono perquisiti prima dell'entrata"...